lunedì 18 gennaio 2010

Profumo di tartufo nero


Come promesso ecco la ricetta per cucinare degli splendidi e profumatissimi crostini al tartufo...
Dopo aver instancabilmente chiesto a Simone di passarmi la sua ricettina segreta, sono riuscita ad avere la meglio...ed eccola qui di seguito...con una variante peró...il cuoco, si, é stato lui, lo posso confermare, ma la ricetta é del suo caro papá, ormai nonno, Pippo...


Di seguito ve la posto...eccola tutta per voi:

"a fuoco bassissimo far insaporire in abbondante olio extravergine di oliva due spicchi di aglio, per circa 1/2 minuti, facendo attenzione a fare insaporire l'olio senza fare imbiondire l'aglio che ad operazione terminata verrà tolto; levare il pentolino dal fuoco ed attendere che l'aglio termini completamente di sfrigolare. Subito dopo grattuggiare il tartufo nell'olio caldo del pentolino; ad operazione terminata aggiungere un pizzico di sale ed una buona spolverata di pepe nero. Rimettere il pentolino sul foco a fiamma molta bassa, girare il tutto solo per alcuni secondi, solo esclusivamente per far riscaldare il tartufo il cui profumo verrà esaltato dal calore dell'olio che comunque non dovrà soffriggere. Servire il tutto su crostini di pane non preventivamente abbrustolito al fine di far assorbire meglio alla mollica l'olio del condimento oppure, dopo aver lessato una piccola quantità di spaghetti condirli saltandoli sul fuoco per alcuni secondi con un mezzo bicchiere di acqua della cottura. Io preferisco i crostini che conservano meglio il profumo del tartufo."

Nessun commento:

Posta un commento

...benvenuto nella mia cucina...vuoi dirmi qualcosa? Mi interessa quello che pensi!