venerdì 29 gennaio 2010

I cornetti sfogliati...quelli del bar! by Paoletta di "Anice e Cannella"


Avviso i lettori...questo post rischia di essere lungo...anzi lunghissimo, quindi se non siete pronti per cominciare una lunga navigazione tra le mie parole, vi prego fermatevi prima...vi é il rischio di annegare intrappolati da questo fiume...

Dal nome del post, ai piú foodblogger, sará noto l'argomento che tratteró: i cornetti sfogliati, quelli del bar di Paoletta del blog Anice e Cannella...

Era da tempo che rimuginavo e rimuginavo l'idea di provare a fare i cornetti...Una voce rosicante martellava il mio cervello, spingendomi verso la grande prova...Quando mi resi conto che la vocina non era altro che il mio maritino e non coscienza o altri sentimenti reconditi nascosti in me, pensai che era arrivato il momento di soddisfare la sua voglia di cornetto sfogliato. Dopotutto non é lo stesso uomo-cavia che si presta quotidianamente alle mie sperimentazioni piú svariate e non sempre riuscite?...-"beh se lo merita"-, pensai...e cosí intrapresi il lungo viaggio verso il conetto perduto!
Seguendo le istruzioni di paoletta, dettagliatissime, comincio con la preparazione della pasta e con il successivo luuungo riposo della stessa in frigo. Come da ricetta, la temperatura del frigo non doveva, da notare l'imperfetto, dicevo...non doveva superare i sei gradi o stare sotto i 5...beh, troppi numeri per me...come dice Simone, e quindi tra un meno cinque e cinque ho fatto confusione e mi sono ritrovata con il frigo alla supersonica potenza di 5 con 1 grado di temperatura...
Appena mi accorgo che i pomodorini stavano tremando nel cassetto della verdura, ho capito che qualcosa non andava...che genio! Come detto, avevo avviato il super freddo e la temperatura si era abbassata di 5 gradi!...Ma dico io, una bella legenda la vogliamo mettere???!! e che ne so io che é la potenza se non vi é un simbolo, una scritta...beh, sta di fatto che ho bloccato la lievitatura dei miei cornetti...e quindi, nonostante il disperato tentativo di riscaldare l'impasto con copertine varie, inutile dire che non vi´é stata maniera di salvare l'impasto...
Vabbé...é la prima volta che ci provo, un incidente puó capitare a tutti, e allora dormendoci su, aspetto che arrivi il nuovo giorno per riprovare...
Il pomeriggio verso le 17:00, del giorno dopo, mi metto all'opera...Impasto, amalgamo e metto a riposare...Ma questa volta no! il frigo non mi frega! e quindi adagio quello che poi abbiamo chiamato "stato primordiale" del cornetto sfogliato, dentro una ciotola e lo copro con ben due copertine...Stavolta faccio a modo mio! Niente frigo! (Paoletta non me ne volere ma il mio frigo non collabora...)
Passate tre ore l'impasto era triplicato, facendo capolino dalla ciotola e sbattendo sotto la pellicola trasparente che lo proteggeva. -"Bene!"- pensai...questa é fatta...ora cominciano le "pieghe"!...Impasta con il burro, stendi con mattarello e gira, piega, gira, piega, piega...riposa in frigo e poi rigira, ripiega....tutto per ben tre volte.
Alla fine di questo balletto, alle 22:00, l'impasto per i cornetti era pronto!
Con orgoglio lo stendo, facendone una lunga striscia di 8mm di altezza e di sconosciuta lunghezza :), e comincio a farne tanti triangolini...
Seguo alla lettera il procedimento di Paoletta e ne faccio 12 cornetti! Bellissimi...giá avevano la forma del cornetto...che emozione!
Ora doveva cominciare l'ultima lievitatura...almeno tre ore data la temperatura che avevo in casa...19 gradi...
Quindi adagio il tutto sulle pirofile rivestite di carta forno e lascio lievitare nel forno spento...Tutto questo comincia alle 23:30.
Vado a nanna...meritato riposo. Sono soddisfatta...-"Hanno proprio un bell'aspetto"-...pensai...ma se poi non crescono? e se non si cuociono bene? e se...-"Basta! dormi, no??"-...-"tutti questi se! Vedrai che sfornerai degli splendidi cornetti!"-...no, non era la mia coscienza che mi parlava, ma Simone che cercava disperatamente di dormire...:)
Bene, si fanno le 03:00...io dormo...tutti dormono, anche Edolino, mio figlio, che normalmente ci richiama all'attenti almeno tre volte durante tutta la notte, non si sveglió...
...le 04:00...tutto tace...siamo arrivati a 4 ore e 1/2 di lievitazione...e io dormo beata...
Finalmente Edo si sveglia...cough, cough...tossisce vuole bere...-"vai tu, no tu"-...tough, tough..-"ok vado io"-...e mentre lo cullo un po', vedo nella mia mente una teglia di cornetti giganti che furiesce dal forno...! -"NO!!!!! I cornetti!!!!! Simoneeeeee, vieni!!!!"-
Si alza assonnato e mi guarda incredulo...-"Ma che fai, lo svegli del tutto"-...-"I cornetti!"- dico io...-"me li sono scordati..."-
Lui mi da il cambio, un pitstop degno della Ferrari.
Scendo in cucina...(scendo perché la mia casa ha le scale...;_))...
Apro il forno e loro sono li...belli, gonfi e, soprattutto...perfetti!
WOW! Nessuno blob che fuoriesce dal forno...niente da buttare, bensí cornetti da infornare! Il sonno mi passa...L'adrenalina invade il mio corpo e la mia mente si fa sempre piú lucida..-"Devo sbattere un uovo e lucidarne la superfice...e poi cospargerli di zucchero semolato...All'opera!"-
In 10 minuti il forno aveva giá raggiunto i 200 gradi e i cornetti, ben lucidi, non aspettano altro che di essere infornati!
...e cosí fu...Per 5 minuti a 220 gradi e 10 minuti a 185...Eseguo le istruzioni alla lettera...Giá avevo osato tanto con la lievitazione, non era piú il tempo di scherzare...I cornetti stavano per cuocersi...e io ero emozionata.
Passano in tutto circa 15 minuti e apro il forno...Una sorpresa meravigliosa mi inebria la vista e un odore degno di un forno italiano, riempie ogni angolo della casa..Eccoli...erano cotti e soprattutto erano PERFETTI!
Simone scende in cucina...il profumo lo aveva richiamato, come Ulisse e le sirene...Me lo ritrovo con le mani sul primo cornetto, addentandolo ancora caldo...
Dalla sua faccia capisco che erano perfetti...Avevo fatto con le mie mani i cornetti sfogliati, quelli del Bar!



27 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. la mia faccia credo adesso, dopo aver visto le foto, sia la stessa di Simone :))

    4 ore e 1/2 di lievitazione non hanno compromesso il risultato, sono stupendi!
    meno male che la casa era a 19° precisi ;-)

    RispondiElimina
  3. i tuoi cornetti sono spettacolari. Complimenti. Alessandra Messina

    RispondiElimina
  4. Mi sembra di aver rivissuto la mia storia con le brioches!! :))))Paoletta mi seguiva passo passo, in diretta sul Forum, puoi immaginare che cosa abbiamo "combinato"!!!!! :))))) Ma che brioches indimenticabili...
    I tuoi cornetti mi convincono sempre di più che anche stavolta non posso tirarmi indietro... Sono STUPENDI! Bravissima!!!
    Un affettuoso e solidale abbraccio,
    Ornella

    RispondiElimina
  5. Invidia!!!!!!!!!! e goduria pura!!!!!!! Prima o poi ci provo... per il momento mi accontento di quelli che mi porta a casa la sera la mamma... dal nostro bar... (non sono la stessa cosa, sono quelli avanzati.... sich!!!) :(
    Sei stata bravissima

    RispondiElimina
  6. Ehi, wow! :) Bravissima. Che belle foto, fanno venir voglia!
    Anch'io li ho fatti, la primavera scorsa... E sono stata sveglia fino alle 5 di mattina per finirli! :P Son soddisfazioni poi, quando vengono fuori dal forno dorati, gonfi e belli alveolati. A presto!

    RispondiElimina
  7. Meravigliosi per una ricca colazione!
    Bacioni

    RispondiElimina
  8. @paoletta:Grazie!se lo dici tu ci credo!:)
    @lise.charmel: grazie cara!
    @Angie: :)mi fai diventare rossa...!
    @grazie Alessandra!
    @Ornella: puoi capire, vero, la mia soddisfazione!!!
    @Alessia:grazie Ale!!!
    @Rosmarina: Anche tu la stessa esperienza da matta nottambula!!!
    @Lady Boheme: e per una dolce buonanotte...:)

    RispondiElimina
  9. Complimenti...nonostante l'incidente sono venuti spettacolarmente bene!

    RispondiElimina
  10. che bel racconto! Certo immagino che tensione, però! tralaltro nella tua descrizione hai perfettamente descritto la fatica e soprattutto LA PAZIENZA che ci vuole per prepararli: questo è l'unico motivo per cui ancora non mi decido a farli!!!

    Sai è la prima volta che vedo il tuo blog e mi è piaciuto così tanto che sono appena diventata una tua fan!

    RispondiElimina
  11. @Angela:..hihihihi...e meno male, direi!:) grazie!
    @luna: Benvenuta da me! Ti ringrazio per i complimenti...beh, in effetti tanta pazienza e soprattutto voglia di sfida!..tu contro la pasta sfoglia...un bel duello!!!! Provaci e vedrai che soddisfazioni! :)

    RispondiElimina
  12. Bravissima, sono magnifici questi cornetti! Altro che bar... :)

    Tra l'altro, capito oggi qui per la prima volta seguendo il link da Daniela e Diocleziano e... beh, tornerò senz'altro :)

    Complimenti per il blog ;)
    Jasmine

    RispondiElimina
  13. Ma sei bravissima!!
    Io volevo tentare di preparare la sfoglia (quella classica, non relativa ai cornetti) ma ho un po' di paura, anche perchè dovrei organizzare bene i tempi e ho paura di perdermi tra tutti i giri e le pieghe!!
    Per i cornetti... il mio Andre continua a chiedermeli e fa il tifo affinchè mi decida a prepararli, in realtà mi ero anche informata sul congelamento post lievitazione, in modo da farliuna sola volta e averli sempre lì in freezer, occorre che mi cimenti nell'opera prima o poi!! Baciotti

    RispondiElimina
  14. son meravigliosi!!
    complimenti, molto meglio di quelli del bar!!

    RispondiElimina
  15. @Jasmine:grazie mille per essere passata e per i complimenti! Ti verró a trovare!
    @Chiaretta:anche io ho dovuto cedere lle pressioni di Simone!...provaci e vedrai che soddisfazione!
    Passeró per la tua raccolta!
    @Chiara:hihihi...grazie Chiara!

    RispondiElimina
  16. che Buoni! che Belli! che BRAVA!!!

    un bacione, Antonia

    RispondiElimina
  17. Bravissima sono una meraviglia, ci voglio provare anch'io. Buona settimana Daniela.

    RispondiElimina
  18. @gigadea:Grazie mille!!!!!
    @daniela: provaci anche tu, dai! e poi fammi vedere il risultato!!!

    RispondiElimina
  19. ma sono perfettiii.... complimentiiii!!!!

    RispondiElimina
  20. Certo ci vuole davvero parecchia pazienza a realizzare questi cornetti... Ma il risultato manco a dirlo deve essere strepitoso!

    RispondiElimina
  21. Mamma che bontà questi cornetti! Meno male che non ti sei arresa al primo tentativo! Bravissima!

    RispondiElimina
  22. A quest'ora non ho letto la ricetta (stò per andare a letto) ho visto solo le foto, domattina appena apriro il blog lo leggerò e prenderò appunti! squisiti!

    RispondiElimina
  23. semplicemnete perfetti e bellissimo tutto il blog complimenti!!bacioni imma

    RispondiElimina
  24. @Betty:Grazie cara!!
    @Elisakitty' Kitchen:...é vero un pochino di pazienza ma tanta soddisfazione!
    @Dodó:Grazie mille!!!
    @Patrizia Gigliotta:Mi raccomando provaci!
    @Dolci a...gogo!!!:Grazie Imma anche il tuo blog fa venire l'acquolina!

    RispondiElimina
  25. Anche io faccio esperimenti con le ricette di Paoletta! I cornetti però non li ho ancora provati!!
    Ti verrò a trovare spesso...
    buona giornata!

    RispondiElimina

...benvenuto nella mia cucina...vuoi dirmi qualcosa? Mi interessa quello che pensi!