mercoledì 21 ottobre 2009

Pancake with maple syrup





Che ne dite di una vera colazione americana?
Io adoro i pancake e poi sono cosí facili da fare che appena ho un pochino di tempo li faccio...solo per colazione peró!
Proprio in questi giorni ci sono stati i miei nipotini a casa e per questo ho pensato di rifarli...neanche a dirlo: ne vanno matti!
Prima di postare gli ingredienti voglio precisare che questa ricetta é fatta secondi dosi personali...Ho visto in rete e ci sono mille ricette...piú o meno tutte uguali, quindi io penso si possa personalizzare senza problemi, l'importante é il punto di sofficitá data dall'agente lievitante; io utilizzo la farina che contiene giá il lievito...non ne ho sbagliato mai uno e la preferisco al lievito in bustina perché cosí posso variare la dose di farina senza preoccuparmi della poca o troppa presenza del lievito...
Bene, ora si puó cominciare.

questi gli ingredienti:

250 circa di farina autolievitante
circa 400 ml di latte
2 uova
un pizzico di sale
4 cucchiai di zucchero (rasi)

questa la ricetta:

sbattere in un recipiente le uova con lo zucchero e aggiungere a pioggia, evitando di fare grumi, la farina. Amalgamarla per bene e aggiungere il latte. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. La giusta densitá l'avrete quando con la frusta riuscirete a scrivere sull'impasto...(per chi conosce l'impasto delle crepes, questo deve essere leggermente piú denso...diciamo che non deve scorrere nel padellino una volta versato, ma allargarsi pian piano).
Una volta pronto l'impasto, preparare una padellina antiaderente. (un segreto dei cuochi é quello di aggiungere del burro all'impasto per non ungere la padella...Io non aggiungo burro e non ungo la padella; se é veramente antiaderente non necesitá di nessun trattamento)
Versarvi, utilizzando un mestolo di media misura, o uno grande pieno a metá, l'impasto; cercare di farlo ricadere al centro, cosí si allargherá e prenderá automaticamente la forma rotonda. (non é necessario che la padella sia piccola o della misura dei vostri pancake)
Aspettare che si sia riempito di bollicine e girare il pancake per farlo dorare dall'altra parte, ma solo per pochi secondi.
Ecco fatto!


Ovviamente si presta ad essere gustato con tutti i tipi di marmellate, nutella (la preferita dei miei nipoti), e sciroppo d'acero ovviamente!

questa la raccolta di Anice e Cannella...alla quale partecipo con i miei pancake!



6 commenti:

  1. Laura sono bellissimi, moooolto più belli degli originali made in USA!!

    RispondiElimina
  2. Adoro i pancake, devo rifarli al più presto... i tuoi sono splendidi!

    RispondiElimina
  3. Bellissimi e buonissimi,ne ho mangiati a quaintali in viaggio di nozze.. ti sono venuti una favola! Devo proprio provarli a fare ! Saluti Manu.

    RispondiElimina
  4. Grazie ragazze! Anche io ne vado matta!!!! e con la scusa dei nipoti mi sento meno in colpa!!!! :)

    RispondiElimina
  5. Allora mia figlia è da tanto tempo che mi chiede come colazione le frittelle con lo sciroppo d'acero perchè lei le vede nei cartoni animati e quindi li vuole mangiare anche lei....il problema è che non riesco a trovare lo sciroppo d'acero, ora ti chiedo volendo potrei farlo incasa???
    ciao

    RispondiElimina
  6. Ho un problema al posto della farina lievitante posso usare la farina normale? quale dose??
    devo aggiungere anche il lievito??

    RispondiElimina

...benvenuto nella mia cucina...vuoi dirmi qualcosa? Mi interessa quello che pensi!